ELLENICA, L’OPERA MURARIA DI SALVO LIGAMA E GUE

Troppo spesso accusata di essere distante dalla gente, l’arte ha modo di riscattarsi da questo preconcetto e di divenire popolare avvicinandosi al pubblico per cui è pensata e in funzione del quale sprigiona il suo senso più profondo, diventando parte essa stessa di paesaggi e posti della quotidianità che vengono reinventati e a cui viene restituita una nuova anima. L’Emergence Festival smentisce il concetto secondo cui l’arte possa essere apprezzata soltanto da un gruppo elitario con un altro più importante secondo cui invece l’arte può essere di tutti e per tutti. Da cinque anni il progetto curato da Giuseppe Stagnitta porta avanti esattamente l’idea, pura e semplice, che l’arte sia il motore di un circolo virtuoso che genera bellezza da bellezza. Dopo aver trasformato Giardini Naxos in un museo a cielo aperto, l’Emergence Festival si sposta nell’interland taorminese. Con il progetto “Outside”, due artisti siciliani di fama mondiale, Gue e Salvo Ligama, faranno diventare bellissima la zona rurale di Contrada Mastrissa.

L’opera, inaugurata lo scorso 6 settembre, porta un nome scelto ad hoc per rievocare le antiche suggestioni greche di Tauromenion, la cui eredità rimane indelebile e conserva la magia e l’impronta di un tempo, nonostante la storia successiva , “Ellenica”. È tutto qui il senso del progetto artistico che vuole infatti suggerire un’immagine evocativa ispirata ai luoghi, una suggestione sulla memoria di un tempo ormai passato, tracce di un’antica civiltà ancora viva in queste terre rappresentate da un’iconografia che guarda al contemporaneo. Un progetto voluto fortemente dall’Assessore alla Cultura del Comune di Taormina Mario D’Agostino e dal Comitato “Amici delle contrade” che stanno collaborando con entusiasmo e impegno.

Per vedere altre meravigliose opere di Salvo Ligama visitate la sua pagina sul nostro sito.

 

Fonte:

Taormina, Emergence Festival colora contrada Mastrissa

Posted on 23 settembre 2016 in Blog

Back to Top