COLLEZIONISMO DI IERI E DI OGGI.

Si acquistano opere d’arte per diversi motivi. Dalle motivazioni prettamente estetiche fino al puro investimento, si potrebbe tranquillamente dire che «Collezionare è un’arte di vita» ed il collezionismo di ieri e di oggì non è poi così differente.
Il collezionista attuale, non legato alla vecchia scuola, mostra la volontà di conoscere, comprendere e vivere il proprio tempo, rendendolo noto anche agli altri. I bravi collezionisti sono da sempre quelli che nascono e crescono dentro le gallerie d’arte, a contatto con i fermenti più attuali e i grandi del passato, coltivando con i galleristi un rapporto diretto.

Una distinzione tra le collezioni contemporanee e quelle del passato sta nel loro essere spesso aperte e non monotematiche, “per secoli si sono collezionate solo pittura e scultura, ora sono entrate nelle raccolte d’arte anche performance e installazioni e l’orizzonte si è allargato in modo impensabile, c’è il web e il proliferare delle fiere di settore.”

Ora spesso c’è l’interesse per un artista che si scopre e poi si sviluppa e allarga nel tempo nei confronti di quelli che si dimostrano in sintonia con lo stesso stile e movimento. Si creano dei rapporti anche personali con gli artisti. La passione resta sempre il primo movente di un collezionista, passione ma anche divertimento e godimento finale dell’opera, che rimangono punti fissi alla base di ogni collezione. Se siete anche voi dei collezionisti, o vi piacerebbe diventarlo, visitate la nostra sezione di STORICIZZATI, e scoprite tutte le bellissime opere presenti sul nostro sito.

Posted on 20 novembre 2016 in Blog

Leave a reply

Back to Top