INGE PRADER E LA SERIE FOTOGRAFICA ISPIRATA A KLIMT

Quando il mondo dell’arte diventa il tuo mondo è quasi inevitabile la curiosità rivolta a ricerche artistiche particolari. Oggi il nostro sguardo è stato attratto da luoghi quasi indefiniti, apparentemente fuori dal tempo e dallo spazio, atmosfere che sembrano lasciar spazio al culto della bellezza attraverso la precisione dei dettagli. Inge Prader, fotografa austriaca, ha reso umano l’onirismo dei quadri klimtiani, rielaborando attraverso una serie fotografica la ricercatezza estetica di uno dei maggiori maestri dell’Art Nouveau.

Prati fioriti sembrano nascere dalle rocce, atmosfere opulente vengono contrapposte a sfondi puliti mentre i corpi dei modelli e delle modelle prendono forma attraverso abbracci, baci ed elevazioni spirituali, vestendosi di pregiate stoffe e di elaborate dettagli d’oro.

Gustav Klimt è indubbiamente l’artista dell’oro: il lusso ricercato, la maestosità dei protagonisti dei suoi quadri e l’esaltazione di ideali trascendentali attraverso la sensualità, la passione, l’eroismo e l’immagine gloriosa della morte, hanno da sempre ispirato artisti di tutto il mondo e di ogni era. Voi cosa pensate di questa serie fotografica? 

Posted on 6 gennaio 2017 in Blog

Back to Top