Le piante ritratte da Fabio Zonta.

Immagini pure e iconiche in cui protagoniste sono piante ritratte in modo semplice ma dettagliato, essenziale, pulito ed immediato. Sono le fotografie di Fabio Zonta, risultato di un trascorso silenzioso e poetico. Cactus, fiori, semi diventano, attraverso il suo obiettivo, diventano testimonianza visiva di un moderno memento mori. Osservando le sue fotografie si percepisce la ciclicità dell’esistenza con un’indagine basata sull’osservazione, analisi profonda di realtà e natura.  Il suo non è uno scatto meccanico qualsiasi, l’artista riesce infatti a cogliere una determinata luce, con i colori e la profondità che ne derivano in fotografie di grande formato.

Il risultato non è infatti semplice scienza, ma anche mito e poesia, che prendono vita con le sue “fotografie di grande formato che rivelano una meditazione intima, scavata e in fondo pacificante sulla vita e sulla morte. Le sue piante ritratte, fiori che esalano le ultime energie vitali, annunciando una nuova esistenza tramite una calligrafica tempesta, un’ineffabile nebulosa di semi. Palingenesi, rinascita, rinnovarsi di promesse, metafora di frutti e di presagi”. Zonta riesce a catturare quell’attimo speciale in cui l’esistenza di un essere vivente come il fiore diviene immagine ricercata e volutamente immortalata.

Nato a Bassano del Grappa nel 1958, Fabio Zonta ha vissuto a Milano dove, all’età di diciannove anni, è stato assistente alla Publifoto di Alfredo Fratelli. Ha lavorato con Alfa Castaldi e con Christopher Broadbent. Dal 1979 al 1982 è assistente di Davide Mosconi con il quale costituisce in seguito un forte sodalizio. La ricerca in continua evoluzione di Zonta prosegue parallela alla collaborazione con alcune riviste di architettura e design e con importanti studi di architettura, nonché alla documentazione di opere di vari artisti per cataloghi e mostre.  Dalla sua prima mostra personale nel 2003, incentrata principalmente sul tema Natura Morta attraverso gli scatti di piante ritratte, la carriera dell’artista ha intrapreso un percorso in continua crescita. Il lavoro di Zonta è riconosciuto non solo in Italia ma anche all’estero, l’artista ha infatti partecipato a Paris Photo , Art Miami , Ginevra , Roma, Firenze , Milano , Torino e Genova.

 

Posted on 11 gennaio 2016 in Arte, Blog

Leave a reply

Back to Top